Le scale si prestano da sempre ad essere utilizzate come veicolo di creatività e bellezza. Hanno ispirato architetti, artisti e designer, che hanno combinato semplici strutture ad elementi naturali non convenzionali. Ecco qualche esempio di come natura e scale insieme possono dare origine a incredibili opere d’arte!

 

Nel 2007, a Seul ha aperto lo shop di Ann Demeulemeester. Un edificio dal design sorprendente realizzato dagli artisti Minsuk Cho e Kisu Park, basato sull’idea che la natura e ciò che è artificiale possano unirsi. L’edificio, su tre livelli, è coperto d’erba dal pianterreno al tetto. Il piano superiore si può raggiungere attraverso una scala che corre intorno a un lato del negozio. Esterno e interno della struttura, grazie al manto erboso che li riveste, accolgono il visitatore immergendolo in un altro, più verde, mondo. Uno spazio dinamico di commistione tra natura e costruzione.

 

Un altro esempio è la Casa Verde di Weichibauer Ortis Architects, un moderno edificio con una facciata volumetrica coperta d’erba. Anche questa struttura è su tre livelli e ha la particolarità di presentare una scala esterna. La particolarità? Questa scala non porta a nulla, fluttua nell’aria, come una scultura fine a se stessa.

 

Un’altra buona idea per le persone che non hanno un giardino o un terrazzo è creare un giardino sul tetto. La società polacca di architettura KWK Promes ha disegnato questa casa suggestiva a Ksiazenice, dove scalinate erbose collegano l’ingresso al giardino sul tetto. Ecco due immagini di come l’erba corre tra l’interno e l’esterno dell’edificio.

 

Tre spunti originali per tre edifici di grande modernità che presentano un concept davvero innovativo: l’unione tra interno ed esterno, artificiale e naturale, verde e cemento. La scalinata personalizzata è la particolarità di ogni struttura, a testimonianza di quanto le scale siano versatili oggetti di design.