Gli Apple Store, così come ogni prodotto realizzato dalla casa di Cupertino, rappresentano un’icona, esprimono da soli le tendenze di un’intera generazione. Quello che rende particolari, dal punto di vista architettonico, gli Apple Store sono le scale a chiocciola che collegano i diversi piani delle strutture.

 

Scale Apple

Un esempio emblematico è lo spettacolare Apple Store di Boston, in Bolyston Street: qui la scala a chiocciola, in vetro, avvolge un ascensore dello stesso materiale, regalando un incredibile colpo d’occhio.

 

techne fontanot

Tutto studiato meticolosamente a tavolino, in modo da realizzare una perfetta combinazione tra funzionalità e design; lo stesso concetto viene ripreso con la scala Techne di Fontanot, che utilizza un’apposita  applicazione di realtà aumentata per vedere la scala a chiocciola in un determinato spazio, prima ancora che venga installata.

 

L’utilizzo del vetro, inoltre, serve a simboleggiare due concetti: abbattimento delle barriere visive e trasparenza, unificando gli spazi e rendendoli accessibili a chiunque, ovunque, come accade in rete.

 

scala in vetro

 

Anche nell’Apple Store di New York (come poteva mancare una mela nella Grande Mela), sulla Fifth Avenue, la scala a chiocciola è uno dei simboli della filosofia Apple; in questo caso, il concetto è stato così estremizzato da aver portato a brevettare un enorme cubo trasparente sul quale scintilla il logo della mela morsicata.

 

La scala a chiocciola collega questa struttura visionaria con il piano sottostante, il negozio vero e proprio. Per avere un’idea del potere commerciale di ogni elemento Apple, comprese le sue bellissime scale a chiocciola, basta pensare che un gradino del negozio di New York è stato venduto a 9.950 dollari ad un’asta su e-Bay, dopo essere stato sostituito.