Quando si pensa al trompe-l’oeil ciò che viene subito in mente sono vecchi manuali di arte oppure volte rinascimentali affrescate con perizia. Invece, questo incredibile gioco prospettico che dà l’illusione di profondità creando dal nulla uno spazio e un tridimensionalità che non esistono, è ancora ben vivo nell’arte contemporanea. E spesso viene applicato alle scale, come elemento di congiunzione tra livello che, come si scopre al secondo sguardo più attento, non sono reali, ma fanno parte di una parete del tutto bidimensionale. Per rendere davvero speciale un qualsiasi anonimo muro della vostra casa potreste pensare di affidarvi a uno specialista, un pittore che si dedica a questa specifica disciplina, per realizzare una finta porta. Ecco che un battente in legno si apre su una scalinata che porta, chissà… ad una soffitta piena di sogni e ricordi, dato che è tutto un inganno della percezione!

scale_design

Se invece desiderate coprire un angolo di cui non andate fieri, ad esempio una parete non finita o un’uscita che state aspettando di murare, potete semplicemente applicare un pannello che crei l’illusione di spazio e movimento dove né l’uno né l’altro sembrerebbero possibili. In questo caso, non solo un vano fittizio che si spalanca su una scala verso il piano di sopra – che non c’è – con tanto di dolcissimo gatto fulvo in attesa sui gradini. Provate ad allungare una mano per carezzarlo… purtroppo non incontrerete pelo morbido, ma un muro dipinto.

scale_interni

Ma il trompe-l’oeil e le scale creano un abbinamento così cool da essere utilizzano persino dagli artisti di strada: ecco un esempio di grande effetto. Le linee nere, tracciate con perizia, creano davvero una forte illusione di 3D, tanto che anche l’occhio allenato che voglia cercare il “trucco” fatica davvero a vedere quest’opera come bidimensionale.

scale_esterno

Fontanot eleva il concetto di trompe-l’oeil grazie ai nuovi ritrovati della tecnologia: la realtà aumentata disponibile nell’avveniristica App per iPad consente di visualizzare nella propria casa una scala digitale, l’ologramma del proprio progetto, per avere una reale idea di quale sarà il risultato finale.

scale_Fontanot