Vivi in città? Sei stretto dalla morsa del cemento e vuoi concederti una sana ristrutturazione domestica per allargare il tuo orizzonte living? Ti sembrerà strano, ma sempre più single e famiglie decidono di iniziare a riprogettare i propri spazi a partire dalla scala. Eh sì, non avete mai fatto caso a quanto spazio del salotto vi mangia la vostra scala in marmo?

 

Avete mai pensato al fatto che una scala in kit può farvi recuperare fino all’80% di spazio calpestabile rispetto ad una scala in muratura? Se consideriamo i tipici appertamentini di città, un ricavo del genere potrebbe significare un miglioramento sensibile dell’ esperienza di vita. Dici che sto esagerando? Io non credo: installando una scala salvaspazio o una scala a chiocciola al posto della scala in muratura potresti guadagnare abbastanza spazio per creare un angolo relax nel tuo salotto, oppure ottenere lo spazio necessario per ordinare - finalmente – le cianfrusaglie in giro per casa.

 

Pensateci: anche le scale sono il prodotto di una società e dei suoi modi di vivere, dei meccanismi mentali prevalenti e delle scelte di costume. La scala inoltre è il più grande degli oggetti presenti in un interno ed è una via di mezzo tra architettura e arredo.
Da lì occorre partire per stabilire lo stile e la vivibilità di un interno: prima la scala, poi il resto.